Torta di colomba, ovvero come riciclare la colomba avanzata

Colomba avanzata e la Pasqua è finita da un pezzo? Fai la Torta di colomba.

Torta di colomba

Quest’anno mi è arrivata fuori tempo massimo una colomba. Adoro i grandi lievitati, vivrei di panettone, ma la colomba non esercita lo stesso fascino su di me. È buona (se fatta bene) ma tutta quella glassa dopo poco mi stufa. Quando mi sono ritrovata tra le mani questa ennesima colomba, insomma, mi sono detta che dovevo inventarmi qualcosa per cambiarle sapore e aspetto. È così che mi sono venute alla mente le torte di pane: sono dolci tipici lombardi che, con mio grande dispiacere, sono caduti un po’ in disuso. Si facevano con il pane raffermo perché, soprattutto un tempo, non si buttava via proprio niente. E la domanda è poi sorta spontanea: ma perché non far diventare la torta di pane una torta di colomba? L’esperimento è stato molto gradito da chi lo ha assaggiato, e questo mi ha resa super felice.

Il risultato che otterrete con questa mia ricetta sarà una torta molto umida, quasi budinosa, meno zuccherina della colomba ma molto saporita. Provate a cimentarvi: se avete ancora qualche colomba è ora di darle una nuova vita!

 

Ingredienti:

  • 700g di colomba, esclusa la glassa
  • 300 ml di latte
  • 3 uova intere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 200 g di farina 00
  • un cucchiaio colmo di cacao amaro

Procedimento:

  1. Fate a pezzetti la colomba e lasciatela ammorbidire nel latte. Aggiungete le 3 uova sbattute e mischiate bene.
  2. Setacciate insieme la farina e il lievito e aggiungeteli al composto precedente, sempre mischiando bene.
  3. Dividete l’impasto in 2 e a una delle due metà aggiungete il cacao setacciato.
  4. In uno stampo per ciambella imburrato e infarinato, versate prima il composto chiaro poi, sopra, quello al cacao.
  5. fate cuocere in forno ventilato a 180° per un’ora circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *