Viaggio nella cucina istriana

pljukanci
pljukanci

Istria. Ci ho passato un sacco di estati ma ero troppo piccola per capirci qualcosa di piatti tipici. Di sicuro è una terra magica, ho un sacco di bellissimi ricordi che mi riportano a quei luoghi, e ancora adesso subisco il fascino dei racconti dei miei genitori che in un’estate, tanti anni fa, armati di tende e auto l’hanno girata tutta. 500mila lire, in due, per un mese e una settimana di viaggio. Oggi noi ce lo scordiamo. Per fortuna ci sono le cene Per tutti i gusti! Quando mi è arrivato l’invito sono impazzita di gioia! Sono andata per tanto tempo in una luogo senza assaggiare i prodotti tipici, non è da me!! E quindi, ora che ne ho la possibilità (addirittura sono venuti loro da me!) come non rimediare?? 😀

A fare da “ponte” tra la tradizione istriana è quella italiana sono stati gli chef Augusto Tombolato, resident del Westin Palace, e Nenad Kukurin e Robert Klickovic del ristorante Mare & Monti. Ecco il menù:

Antipasto: Ricotta di pecora con asparagi selvatici scottati – olio: Picholine – Vino: Chardonnay Laguna

Primo: Pljukanci (tipo di pasta tradizionale istriana) con tatufi bianchi freschi – Vino: Malvazija Festigia Reserva

Primo: Risotto di radicchio “trevisana” e vino Terano con chips di pancetta – olio: Pendolino Teran Laguna

Secondo: Costoletta di agnello con tartina di cavolo – olio: Ol Istra Mix – Vino: Cabernet Sauvignon Festigia

Dolce: Ricotta di mucca  in pasta sfoglia con miele di acacia – olio: Ascolana Muskat giallo e rosa

Tutto buonissimo, i piatti, gli oli e i vini tipici. Però due cose su tutte sono degne di nota: i Pljukanci, questa pasta tipica meravigliosa, (se qualcuno la avvista in qualche negozio di Milano ce lo faccia sapere!!) e il Malvazija Festigia Reserva, un vino davvero sublime.

 

Purtroppo non abbiamo grandissime foto della serata, vi consigliamo di visionare a questo link quelle meravigliose di Manuela, proprietaria del blog FiOrdivanilla (http://fiordivanilla.blogspot.it/), cliccate, vi verrà l’acquilina in bocca! http://www.flickr.com//photos/34321014@N08/sets/72157629541395020/show/

E sull’Istria, fateci un pensierino (costa anche poco…!!) ne vale davvero la pena!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *